• English

Associazione per la Meditazione di Consapevolezza Vipassanā

Vicolo d'Orfeo, 1 - 00193 Roma (RM) - a 200 metri da San Pietro - tel (+39) 06 6865148

Chiacchierata sulla vacuità

IN DIRETTA IN VIDEOCONFERENZA SULLA PIATTAFORMA ZOOM INTENSIVO DI STUDIO E PRATICA DEL DHARMA condotto da GIULIANO GIUSTARINI e FILIPPO LUNARDO GIOVEDÌ 13 MAGGIO ore 19.00-21.30 dal titolo: Chiacchierata sulla vacuità. La partecipazione all’incontro è riservata solo ai Soci dell’AMeCo che ne fanno richiesta. 

Giuliano Giustarini ha praticato il Dharma all’A.Me.Co. e presso monasteri della tradizione di Ajahn Chah. Ha insegnato buddhismo Theravāda e lingua e letteratura pāli alla Mahidol University, in Thailandia.

Filippo Lunardo studioso e accademico, Filippo Lunardo ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia dell’arte Tibetana.  Ha svolto ricerca sul campo tra le comunità tibetane in esilio in India, in particolar modo nella regione himalayana del Ladakh e nella comunità di McLeod Ganji nello stato indiano del Himachal Pradesh, dimora del Dalai Lama. Ha viaggiato inoltre in Nepal e in Tibet. Ha collaborato in qualità di assistente per la cattedra di Tibetologia e, successivamente, per l’insegnamento di Lingua e Cultura Tibetana, con le Professoresse titolari di tali insegnamenti De Rossi Filibeck e Rossi, dell’Università La Sapienza di Roma. Ha pubblicato diversi lavori scientifici afferenti al Buddhismo e all’Arte del Tibet. Discepolo di Geshe Sonam Changchub e del Rev. Lama Lobsang Sanghye, per volontà quest’ultimo insegna da dodici anni aspetti del Dharma buddhista e guida la meditazione per l’Associazione Nagarjuna Maitri Sangha Roma – Rieti, voluta da entrambi i Maestri sopra menzionati. Oltre ad aver svolto un ritiro personale solitario, ha condotto per l’Associazione alcuni brevi ritiri incentrati principalmente sulla pratica meditativa.

LE PRENOTAZIONI SONO APERTE E SI RICEVONO FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI SULLA PIATTAFORMA ZOOM

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Anche per questa iniziativa si è scelto, dato che molte persone si trovano in gravi difficoltà economiche, di non fissare una quota di partecipazione, ma di invitare coloro che ne hanno la possibilità a fare una donazione, anche piccola. Offrendo una propria donazione sarà possibile contribuire a sostenere l’Associazione che sempre più si adopera per il bene della sua comunità, malgrado la Sede sia chiusa dal 4 marzo 2020 e ancora non sappiamo se e quando potremo riaprirla nel 2021.