Associazione per la Meditazione di Consapevolezza Vipassanā

Vicolo d'Orfeo, 1 - 00193 Roma (RM) - a 200 metri da San Pietro - tel (+39) 06 6865148

La gioia sui volti dei meditanti al termine del ritiro di Pomaia

Si è concluso ieri il ritiro di meditazione condotto da Neva e Corrado presso l’Istituto Lama Tzong Khapa. Il folto gruppo che ha partecipato, accolto affettuosamente da Pomaia, è stato grato e felice di potersi dedicare alla pratica della meditazione sorretto dalla calda presenza del Sangha e dall’amorevole e costante incoraggiamento degli Insegnanti. I discorsi e le meditazioni guidate offerti durante questo ritiro hanno risvegliato una rinnovata e profonda motivazione a praticare in ognuno dei partecipanti. E questo si è sentito in particolare durante le condivisioni finali nelle quali i meditanti hanno sottolineato come da questa esperienza uscivano più motivati e più consapevoli della responsabilità gioiosa che ognuno di noi ha per poter contribuire alla pace nel mondo. Toccanti sono state le numerose letture condivise da Corrado e Neva e questa che segue, tratta dal testo “Il bene quotidiano” di Etty Hillesum, “Breviario degli scritti 1941-42” a cura di Lorenzo Gobbi, edito dalla San Paolo: “Una cosa, comunque, è sicura: bisogna aiutarla a crescere, la riserva d’amore su questa terra. Ogni scheggia d’odio aggiunta a questi troppi odi rende questo mondo ancora più inospitale e più invivibile”.

Là con tutto il cuore “Qualcosa, ancora: quest’oggi ho imparato una cosa fondamentale: dove per caso ci si trova collocati, là si deve esserci con tutto il cuore. Quando si ha il cuore da un’altra parte, non si riesce a dare abbastanza alla comunità nella quale per caso ci troviamo, e la comunità, di conseguenza, si impoverirà”.

Questi giorni sono stati occasione di apprendimento della consapevolezza in azione anche grazie alle meravigliose lezioni di Qi Gong offerte da Debora Drigani.